Risparmiare batteria su iPhone: la guida definitiva

•••
Nota:
Se troverai interessante questo articolo, non dimenticare di condividerlo sui social, di iscriviti alla pagina
Facebook per restare aggiornato o di  partire dai nostri banner Amazon per fare acquisti (senza sovrapprezzo alcuno). Così facendo ci aiuterai a far crescere sempre di più Apple Philosophy.
Buona lettura.

•••

Leggi anche un articolo sui danni provocati della ricarica rapida e wireless , clicca qui!

Volete prolungare al massimo la durata della batteria del vostro iPhone, arrivare a sera, come si suol dire, senza però ritrovarvi fra le mani un Nokia 3310 pagato più di mille euro? Bene, come direbbe Aranzulla, siete capitati nel posto giusto.

In rete si trovano molti suggerimenti, ma qui cerchiamo di metterli a frutto in maniera ragionata, senza trasformare il cellulare in un oggetto praticamente inservibile.

Cominciamo precisando che questa guida è pensata per i dispositivi Apple, ma, fatte le debite correzioni, può essere adattabile a qualunque smartphone.

Batteria: cosa è lecito aspettarsi

Le batterie montate sui nostri device mobili iniziano a perdere colpi dopo 500-600 cicli di ricarica e sono inservibili intorno agli 800. Per ciclo di ricarica si intende portare la batteria dallo zero al cento per cento. Per intenderci, portarla un giorno dal 20% al 100% ed il giorno dopo dall’80% al 100% costituisce un unico ciclo dei ricarica. Ad iniziare da iOS 9, Apple ha ritirato le API che permettevano alle applicazioni di terze parti di stabilire quale fosse l’esatto numero di cicli compiuti dalla batteria, cosa decisamente non bella. È però possibile fare un calcolo a spanne considerando che ogni giorno, chi usa il telefono levandolo dalla carica la mattina e rimettendolo in carica la sera, fa quasi un ciclo completo, di conseguenza in un anno fa circa 330 -350 cicli.  È quindi lecito aspettarsi che dopo due anni di uso intensivo la batteria inizi a dare i primi segni di cedimento e che dopo tre anni sia da cambiare.

Gli strumenti messi a disposizione da iOS 

A partire da iOS 11, Apple ha introdotto una funzione nel sistema operativo che diminuisce la frequenza del processore se la batteria non è in buona salute, in modo da non fare riavviare il telefono durante i picchi di richiesta di energia e di far durare la batteria il più possibile tra una ricarica e l’altra.  Agli inizi ci fu la rivolta perché questo comportamento virtuoso era silente, sul device non compariva nessun messaggio che  spiegasse la situazione. Con iOS 12 è comparsa una scheda informativa sullo stato della batteria davvero ben fatta che specifica anche se a causa del deterioramento della batteria il processore funziona a velocità ridotta.

Continua a leggere

Il mio iPhone è nuovo o ricondizionato? Ecco come fare per saperlo!

•••
Se troverai interessante questo articolo, non dimenticare di condividerlo sui social e di iscriverti alla pagina Facebook per restare aggiornato.
Buona lettura.

•••

Gli iPhone e in genere tutti i device Apple sono apparecchi molto affidabili, ma un difetto di fabbricazione o un guasto sono eventualità da tenere comunque in considerazione. Il servizio di riparazione per gli apparecchi in garanzia o coperti dal servizio AppleCare+, come per quelli in cui la garanzia è scaduta e bisogna mettere mano al portafogli, in genere è molto rapido, specialmente quando si tratta di iPhone, iPad e iPod perché per questo tipi di dispositivi nella maggior parte dei casi si procede alla sostituzione immediata.

L’apparecchio che ci viene consegnato in sostituzione può essere nuovo o ricondizionato, ma accorgersene non è immediato. Prima di svelarvi il sistema per capire esattamente cosa vi è capitato in sorte è bene fare alcune precisazioni.

Gli apparecchi ricondizionati da Apple sono pari o superiori al nuovo. Ogni parte impiegata nell’assemblaggio ha superato una lunga serie di test e le parte soggette ad usura sono assolutamente nuove come sempre nuova è la batteria. Anche il device, al termine della procedura di assemblaggio, viene testato ed ispezionato con cura. Ma c’è un ulteriore vantaggio che ci fa dire che a volte un ricondizionato può essere meglio del nuovo. Prediamo ad esempio l’iPhone 6 Plus; almeno due sono stati i problemi che hanno interessato questo modello: le memorie TLC, che su molti modelli sono state montate al posto delle più performanti MLC determinando un calo vistoso delle prestazioni, e un difetto di fabbricazione della fotocamera posteriore. In caso di sostituzione con un prodotto rigenerato si può essere certi del fatto che nessuno dei difetti di cui sopra sarà presente.

Detto questo, ecco come fare a capire se il telefono che possediamo, che ci è stato sostituito o che vogliamo acquistare, è nuovo o rigenerato.

Dal device in questione recatevi su Impostazioni->Generali->Info.

Osservate la sigla che indica il numero di modello, in particolare la prima lettera:

• Se inizia con “F” è un’unità rigenerata da terze parti;

• Se inizia con “M” è un’unità destinata alla vendita in un Apple Store o in un negozio autorizzato: insomma è quello che ci viene venduto quando acquistiamo un prodotto nuovo;

• Se inizia con “N” è un’unità sostitutiva pari ad una nuova provenite da uno stabilimento Apple;

• Se inizia con “P” è un un’unità personalizzata da un’incisione.

Le unità contraddistinte dalla lettera “N” non necessariamente sono il frutto della rigenerazione di un device appartenuto ad un altro utente; spesso sono unità scartate dalla linea di produzione a causa di parti difettose che sono state successivamente sostituite ottenendo un prodotto perfetto.

iPhone ricondizionati da Amazon

Amazon propone iPhone revisionati a prezzi bassi. Sono ottimi prodotti coperti dalla Garanzia di un anno e dal diritto di recesso.

Speriamo di avere fatto chiarezza su questo annoso problema una volta per tutte.

______________________________________

iPhone nuovo? Ecco come scegliere una custodia che protegge per davvero ed un vetro temperato che non rovinerà lo schermo.

______________________________________
Grazie ad Amazon Renewed e possibile Comprare un iPhone ricondizionato pari al nuovo, senza correre il rischio di rendere fregature, addirittura con una garanzia aggiuntiva ed il diritto di recesso entro 30 giorni. Su Amazon Renewed si trovano non solo iPhone, ma anche portatili, computer fissi e centinaia di altri prodotti elettronici o elettrodomestici rimessi completamente a nuovo, venduti con gli accessori originali completi e garantiti da Amazon in maniera serissima con tanto di garanzia aggiuntiva e diritto di recesso.

______________________________________

Se questo articolo ti è piaciuto o ti è stato utile, Condividilo sui social, metti mi piace alla nostra pagina Facebook per ricevere gli aggiornamenti, e se devi acquistare qualcosa su Amazon, parti da uno dei tanti banner che trovi su questo blog. Non ti costerà nemmeno un centesimo in più ma ci darai un grosso aiuto a scrivere sempre più notizie come questa.

______________________________________

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: