21 Febbraio 2024

Come l’intelligenza artificiale rivoluzionerà i prodotti Apple

INTRO

I tempi sono maturi per l’integrazione spinta di strumenti di intelligenza artificiale con i sistemi operativi di computer e smartphone.

Mentre su questo fronte altri produttori abbracciano con forza l’impiego di questa nuova e promettente tecnologia, Apple, per il momento, sembrerebbe rimanere indietro.

Fortunatamente, però, le cose non stanno proprio così.

In questo articolo parleremo degli sforzi che sta mettendo in campo Apple per implementare l’intelligenza artificiale nel suo ecosistema e di come l’intelligenza artificiale fortemente integrata in un device potrebbe migliorare l’esperienza utente. Analizzeremo le applicazioni base di macOS e iOS e vedremo come l’A.I. Generativa potrebbe potenziarle fino a stravolgerle.

Offerte Apple
Offerte Apple sullo Store ufficiale Apple Amazon

APPLE e IA: a che punto siamo?

Sono molte le voci che confermo come Apple stia lavorando sul proprio sistema di intelligenza artificiale che gli ingegneri chiamano confidenzialmente “Apple GPT” anche se sicuramente non sarà questo il suo nome commerciale. Il capo dell’IA di Apple John Giannandrea, che riferisce direttamente al CEO di Apple Tim Cook, sta guidando il team deputato allo sviluppo di sofisticati modelli linguistici. Si dice che Apple spenda milioni di dollari al giorno per la ricerca sull’IA conversazionale poiché la formazione di modelli linguistici richiede molto hardware. La previsione è che Apple spenderà più di 4 miliardi di dollari in server IA nel 2024.
Fondamentalmente, la differenza tra l’IA generativa (GAI) e l’IA conversazionale (CAI) sta nel fatto che l’IA generativa produce contenuti e creazioni originali quando richiesto, mentre l’IA conversazionale è specializzata nel mantenere autentiche e utili interazioni bidirezionali con gli esseri umani comprendendo e rispondendo nel merito.

Test interni e sviluppo

“Apple GPT”, viene testato internamente dai dipendenti Apple i quali hanno bisogno di un permesso specifico per utilizzare il chatbot. Il risultato dei test condotti negli ultimi mesi indicano che il sistema potrebbe competere con ChatGPT. Secondo Mark Gurman di Bloomberg, il motore di“Apple GPT” è un framework in grado di gestire modelli linguistici ampi e sofisticati denominato “Ajax”. Si dice che Ajax sia più capace del ChatGPT 3.5 e che sia stato addestrato su più di 200 miliardi di parametri. Va detto, comunque, che modelli più recenti di OpenAI usciti a a settembre 2023 sono presumibilmente più potenti di Ajax. Appare del tutto evidentemente come ma la vera sfida si stia giocando sull’AI generativa. ed è proprio su questa tecnologia che Apple non sembra avere una “strategia chiara”.

Apple sta sperimentando l’introduzione del sistema di intelligenza artificiale come miglioranti di Siri e, molto probabilmente, sta proprio qui il problema.

AI per Siri

Il lavoro di Apple sull’IA generativa potrebbe alla fine essere incorporato nel suo assistente vocale Siri. Apple nel febbraio 2023 ha tenuto un vertice sull’IA e ha informato i dipendenti sul suo grande lavoro di ricerca e sperimentazione sul modello linguistico.

Siri è sviluppato con tecnologie non proprio al passo coi tempi e a causa di questo Apple potrebbe avere bisogno di molto tempo per aggiornare il suo database per supportare nuove funzionalità. L’ex ingegnere di Siri John Burkey ha detto al New York Times che il “design ingombrante” di Siri fa sì che l’aggiunta di nuove frasi preveda la ricostruzione del database Siri, che può richiedere fino a sei settimane ogni volta, mentre funzionalità più complicate come gli strumenti di ricerca possono richiedere fino a un anno.

Ci sono anche problemi di privacy con cui Apple deve fare i conti per integrare Siri con capacità di intelligenza artificiale generativa . Apple è sempre stata più cauta dei suoi concorrenti, mettendo la privacy davanti alla funzionalità, una decisione che ha contribuito a far rimanere Siri indietro rispetto ad Alexa e Google Assistant. Le indiscrezioni l’intelligenza artificiale consentirà a Siri di automatizzare le attività in più fasi, eseguendo automaticamente le attività che oggi vengono eseguite con le scorciatoie.

Secondo Bloomberg, Apple punta a una versione più intelligente di Siri che sia profondamente integrata con l’AI. Siri avrà capacità di conversazione più naturali personalizzate sull’utente. La nuove funzionalità sanno disponibile su tutto il dispositivo, quindi Siri dovrà conservare le informazioni sulla conversazione

Come l’Intelligenza Artificiale potrebbe cambiare le App di iOS e MacOS

In questo paragrafo cercheremo di ipotizzare come l’AI conversazione e l’AI Generativa potrebbero modificare l’ecosistema Apple partendo dalle possibili implementazioni sulle varie App inglobate nei sistemi operativi. Si tratta di semplici supposizioni che servono unicamente a dare un’idea di quale potrebbe essere il nuovo scenario.




Fotocamera

L’intelligenza Artificiale potrebbe riconoscere i soggetti umani o animali e applicare correzioni che migliorino la resa cromatica dell’incarnato o della livrea.

Quando ci sono le sono le condizioni potrebbe Impostare autonomamente la modalità ritratto con la giusta regolazione del diaframma. Proporre automaticamente l’obiettivo giusto e la modalità di ripresa tra quelle a disposizione basandosi sul confronto della scena con tutte quelle simili o che sono state scattate in quel posto. Potrebbe riconoscere i soggetti della galleria e suggerire l’inquadratura in base alle loro caratteristiche fisiche: tutti, ad esempio, abbiamo un profilo migliore ma quando riprendiamo qualcuno non siamo portati a tenerne conto. Quando si riprende un animale domestico o un bambino, bisognerebbe abbassarci per non deformarne le proporzioni: quante fotografie abbiamo visto in cui i bambini, ripresi dall’alto con il grandangolo, sembrano alieni dalla testa grossa?

Foto

L’IA. potrebbe generare nuove foto a partire da quelle esistenti, inserire i soggetti presenti in nuovi contesti secondo le nostre indicazioni. A richiesta Eliminare imperfezioni ed elementi di disturbo come fili, pali o estranei dai nostri scatti anche recuperando le informazioni mancanti nella porzione di immagine in cui sta operando recuperandole, grazie alla geolocalizzazione e all’affinità visiva, da altre immagini scattate nello stesso posto sul web.

Chiamate

Oltre alla traduzione simultanea della conversazione, l‘intelligenza artificiale potrebbe, ascoltando e comprendendo la discussione, segnare sul calendario eventi o appuntamenti che dovessero emergere dalla conversazione.

Messaggi

L’intelligenza Artificiale potrebbe suggerire le risposte in base ai dati di geolocalizzazione e al tenore dei messaggi precedenti.

Musica

L’Ai posterebbe suggerire i brani da ascoltare non solo basandosi sul genere dei brani che ascoltiamo abitualmente ma anche sul contenuto dei testi delle canzoni che stiamo ascoltando.

Xcode

Microsoft ha già aggiunto Copilot a Visual Studio. Durante la digitazione del codice, l’intelligenza artificiale analizza il contesto e fornisce suggerimenti pertinenti in tempo reale. È anche possibile ricevere suggerimenti scrivendo un commento in linguaggio naturale che descrive ciò che si vuole fare il codice.

esempio di estensione Di GhitHub con Copilot su Visual Studio
esempio di estensione Di GhitHub con Copilot su Visual Studio

 

Oppure usare GitHub Copilot per convertire i commenti nel codice, creare unit test, creare query SQL e altro ancora.

Xcode potrebbe integrare un estensione in grado di fare qualcosa di molto simile.

KeyNote

Dando un argomento in pasto all’intelligenza artificiale generativa, questa potrebbe automaticamente creare immagini e testo delle diapositive della nostra presentazione.

Grarage Band

L’intelligenza artificiale potrebbe coadiuvare l’utente nella creazione del brano ad esempio creando un accompagnamento che si sposi bene con la melodia.

iMovie e Final Cut

Sfondi, animazioni, sottotitoli e nuovi tipi di dissolvenza potrebbero essere creati dall’A.I. a partire da semplici descrizioni testuali.

Calendario

Il calendario dovrebbe essere “nutrito dall’AI” analizzando i dati delle altre applicazioni.

Se fotografo una scena di compleanno, ad esempio, analizzando le foto e riconoscendo il soggetto festeggiato, l’AI, potrebbe propormi di generare l’evento annuale “compleanno di tizio”.

Salute

Studiando la nostra attività fisica, il nostro stile di vita, la nostra alimentazione e monitorando i nostri parametri vitali l’Intelligenza Artificiale potrebbe darci preziosi ed utili consigli sulla salute, una sorta di personal trainer che potrebbe anche essere di grande aiuto al medico di famiglia nella diagnosi di malattia o nella prescrizione di farmaci e analisi.

Attività di verifica sui contenuti prodotti da intelligenze artificiali.

La funzione più importante che dovrebbe svolgere l’AI asservita ad un sistema operativo dovrebbe essere il riconoscimento dei contenuti prodotti da altre intelligenze artificiali. Guardando un immagine, video o leggendo un testo prodotto da un IA generativa l’intelligenza artificiale dovrebbe riconoscere il tipo di contenuto e avvisare l’utente.

Claudio Di Tursi per Apple Philosophy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *