Vai al contenuto

“Impossibile verificare questa copia dell’applicazione Installa OS X…”: la soluzione definitiva al problema

Installazione non riuscita

Intro

Apple offre una gestione della distribuzione dei suoi sistemi operativi decisamente restrittiva. 

Un Mac è idoneo a ricevere gli aggiornamenti di MacOS per circa sei anni dalla sua uscita sul mercato, dopo questo lasso di tempo riceve unicamente le patch sulla sicurezza.

Una cosa, comunque, dovrebbe essere garantita: l’installazione dell’ultima versione del sistema operativo disponibile per un determinato modello dovrebbe essere consentita sempre e con relativa semplicità. Da qualche tempo non sembra essere più così .

Recentemente ho provato ad installare El Capitan su un iMac del 2008 in quanto per quella macchina  era il sistema operativo supportato più recente. El Capitan è uscito il 30 settembre del 2015  e,  utilizzando un browser alternativo a Safari come l’ottimo Firefox, può ancora essere utilizzato. Inoltre, aggiornando con pochi euro la macchina installando un SSD in sostituzione del vecchio Hard Disk da 3,5″, upgradando la memoria RAM, effettuando  il partizionamento con Boot Camp ed installando Windows 10 si ottiene un sistema dual boot ancora perfettamente utilizzabile, almeno nell’ambiente domestico, per fare funzionare i programmi di produttività personali navigare in internet, fare giocare i bambini o fare studiare i ragazzi.

Per un motivo a me sconosciuto, la procedura di installazione da internet non ha funzionato. A questo punto ho creato un Installer di El Capitan su una Pennetta USB ed ho provato installare MacOS da chiavetta usb usando la pennetta come disco di avvio; dopo qualche minuto la procedura si è interrotta visualizzando questo messaggio:

Copia di MacOs El Capitan non verificata
Copia di MacOs El Capitan non verificata

Naturalmente la copia è stata scaricata dal sito ufficiale ed era autentica. Solitamente si ovvia a questo problema portando indietro l’orologio di sistema ad una data in cui il sistema operativo era appena uscito, per El Capitan si usa, ad esempio, 01 gennaio 2016: la novità è che questo consolidato stratagemma NON HA FUNZIONATO.

Nell’ultimo paragrafo di questo post vi illustreremo una  soluzione definitiva e un po’ più professionale al problema.

Perché Apple non permette l’installazione dei vecchi sistemi operativi

Le teorie su questo comportamento decisamente fastidioso di Apple sono molte, la più gettonata è quella secondo la quale Apple vuole spingerci ad acquistare nuovi Mac, nuovo software ecc… In realtà Apple sa benissimo che siamo un branco di fan boy che sbavano ad ogni nuova uscita e non ha bisogno di certi stratagemmi per vendere, come non si impegna più di tanto per impedirci installare attraverso le varie patch qualunque versione di MacOS su qualunque Mac non ufficialmente compatibile. La verità è che le vecchie versioni sono più vulnerabili dal punto di vista degli attacchi informatici e non tutti gli utenti hanno le competenze per usare in sicurezza un sistema operativo datato connesso ad internet.  Nei prossimi paragrafi vi spiegheremo come aggirare il blocco, ma tenete presente che più è vecchio il sistema operativo e più dovete fare attenzione.

Dove scaricare tutte versioni di MacOS

Apple ha predisposto una pagina molto utile per il download di tutte le versioni di MacOS a partire dal Lion fino alla più recente così da facilitare il compito di chi volesse installare MacOS da chiavetta usb. La pagina è disponibile a questo link: https://support.apple.com/it-it/HT211683,se scaricate dai link proposti in questa pagina sarete sicuri che il sistema operativo è originale e, a meno di problemi, di connessione integro.

Notate che per le versioni più vecchie, da Lion a Sierra, si scarica in download un disco virtuale nel classico formato DMG che bisogna montare con un doppio click e che contiene le istruzioni per installare l’App del sistema operativo nella cartella Applicazioni, mentre per le versioni successive a Sierra, il download dell’ App nella cartella Applicazioni avviene attraverso il Mac App Store.

Creare una chiavetta USB avviabile

Alla pagina https://support.apple.com/it-it/HT201372 sono presenti I comandi da dare sul terminale per la creazione di una chiavetta usb avviabile. Bisognerà disporre di un’unità flash USB, formattata come Mac OS esteso, con almeno 14 GB di spazio di archiviazione disponibile. La  procedura cancellerà i dati presenti sulla chiavetta.

Ad esempio, per installare MacOS da chiavetta usb contenente una versione MacOS El Capitan, il comando  è il seguente:

sudo /Applications/Install\ OS\ X\ El\ Capitan.app/Contents/Resources/createinstallmedia --volume /Volumes/MyVolume --applicationpath /Applications/Install\ OS\ X\ El\ Capitan.app

Per High Sierra:

sudo /Applications/Install\ macOS\ High\ Sierra.app/Contents/Resources/createinstallmedia --volume /Volumes/MyVolume
 Notate che nell’ultimo comando la parte terminale del comando precedente, quella che inizia con –applicationpath, non è presente: la parte relativa all’–applicationpath va scritta solo se per creare la chiavetta USB Bootable  si sta usando un Mac in cui è installato MacOS Sierra o una versione precedente.

“MyVolume” è il nome del volume di installazione, sostituite a questo il nome della vostra chiavetta. Vi verrà chiesta la password di installazione ed il consenso all’inizializzazione della chiavetta usb: rispondete “Y” sapendo che perderete tutti i dati contenuti al suo interno.

Installare MacOS da chiavetta usb

La procedura che vi mostro in questo paragrafo è stata testata con l’installazione di El Capitan ma funziona anche con le altre versioni di MacOS. Questo metodo non prevede che si torni indietro con la data semplicemente perché bypassa le verifiche del sistema operativo. Si tratta di digitare un comando da terminale dopo avere avviato il Mac la chiavetta creata nei punti precedenti. Ecco la procedura in dettaglio.

  1. Se è acceso, spegnete il Mac.
  2. Inserite la chiavetta creata nei paragrafi precedenti in una porta USB;
  3. Accendete il Mac tenero premuto il tasto alt fino a quando non compare il logo apple.
  4. Utilizzano i tasti freccia scegliete di avviare il Mac dalla chiavetta USB.
  5. Aspettate che si presenti la schermata  di installazione di MacOS, ciò vorrà un po di tempo.
  6. Dal menu in alto a destra scegliete la voce utility e lanciate il terminale.
  7. Digitate sul terminale il seguente comando:
    Installer -pkg  /Volumes/Mac\ OS\ X\ Install\ DVD/Packages/OSInstall.mpkg -target /Volumes/"Macintosh HD"

    dove Macintosh HD è il nome del volume in cui volete installare la nuova copia del sistema operativo. Le virgolette servono perché, nel mio caso, il nome del volume conteneva uno spazio. Naturalmente se il vostro volume si chiama in modo diverso dovrete, dovrete sostituire “Macintosh HD” col nome del vostro volume.
    La procedura girerà per parecchio tempo e non darà alcun messaggio fino al termine dell’operazione.

  8. Ricevuto il messaggio del termine dell’operazione riavviate il Mac normalmente e completate l’installazione rispondendo alle domande proposte.

ApplePhilosophy.

Rimani con noi, ecco un articolo che potrebbe piacerti

10 commenti su ““Impossibile verificare questa copia dell’applicazione Installa OS X…”: la soluzione definitiva al problema”

  1. Pingback: iMac intel: guida all’installazione di un SSD interno o esterno - Apple Philosophy

  2. Pingback: Velocizzare un iMac del 2017 con un SSD esterno - Apple Philosophy

  3. Salve, a me da un errore nel terminale.
    ( Installer: Error the package path specified was invalid: ‘/Volumes/Mac OS X Install DVD/Packages/OSInstall.mpkg’.

    Sto provando ad installare High Sierra con una USB Boot, seguo la procedura all’avvio del mac, poi aprire il terminale e scrivere ( installer -pkg /Volumes/Mac\ OS\ X\ Install\ DVD/Packages/OSInstall.mpkg -target Volumes/”Macintosh HD” ).
    Ma esce l’errore riportato sopra.
    Ho un MacBook Pro del 2011, potreste darmi una mano?

    1. Prova con

      Installer -pkg /Volumes/Mac\ OS\ X\ Install\ DVD/Packages/OSInstall.mpkg -target /Volumes/”Macintosh HD”

  4. Ciao, sono fermo su un vecchio imac con lo stesso problema durante l’installazione di El Capitan, ho provato il comando da terminale ma mi restituisce sempre un errore, puó essere un problema di spazi nella stringa?
    Ho provato a copiarla pari pari

    1. Perché il comando funzioni, il Mac deve essere avviato da un’unità usb avviabile con il sistema operativo macOS installato.

    2. Prova con

      Installer -pkg /Volumes/Mac\ OS\ X\ Install\ DVD/Packages/OSInstall.mpkg -target /Volumes/”Macintosh HD”

    3. Prova con

      Installer -pkg /Volumes/Mac\ OS\ X\ Install\ DVD/Packages/OSInstall.mpkg -target /Volumes/”Macintosh HD”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *