iPhone 14: ecco come funziona l’SOS via satellite

Fra le tante novità che sono state introdotte da Apple nei nuovi iPhone della serie 14, una in particolare pone l’azienda di Cupertino in forte vantaggio sui suoi concorrenti: stiamo parlando del servizio di SOS via satellite via satellite erogato in collaborazione con Globalstar.



Negli Stati Uniti  chi pratica escursionismo si trova spesso ad operare in zone non coperte dai servizi di telefonia cellulare, l’unica soluzione per inviare un SOS via satellite, fino ad ora, era dotarsi degli apparati satellitari prodotti dalla SPOT LLC, un’azienda sita a Covington in Louisiana attraverso la quale  la Globalstar vende gli apparati dedicati al rintraccio e al salvataggio che si collegano alla sua costellazione di satelliti e che funzionano e sono veduti anche in nel nostro paese.

Spot Gen 4 Salvavita via satellite
SPOT Gen4 mantiene una linea di comunicazione essenziale e salvavita quando ci si trova in aree non coperte dalla rete mobile. Il dispositivo permette l’invio via satellite di una richiesta di aiuto e di messaggi prestabiliti a numeri prestabiliti.

La costellazione di satelliti Globalstar

La rete Globalstar è composta di 48 satelliti, peraltro prodotti in Italia, che orbitano in orbita bassa a 1410 km di altezza. Attraverso i dispositivi SPOT è possibile fare pervenire un messaggio di richiesta di aiuto SOS via satellite con le proprie coordinate ad un centro operativo che organizza i soccorsi. Il sistema è disponibile anche nel nostro paese ma ha una diffusione minore. Apple recentemente si è assicurata l’85% della capacità di rete di Globalstar per erogare i suoi servizi di emergenza via satellite basati su tutta la gamma iPhone 14.

Come fanno i nuovi iPhone a Connettersi con i satelliti

I nuovi iPhone possono connettersi ai satelliti grazie al modem X65 di Qualcomm sfruttando un  la banda 53 del 5G, quella usata da Globalstar e che lavora ad una frequenza di 2483.5 – 2495 MHz.

Il modem X65 equipaggia anche decine di smartphone Android e quindi anche altri produttore o un player autonomo potrebbero utilizzare lo stesso sistema di comunicazione, se non fosse che Apple si è assicurata la quasi totalità della capacità di connessione alla rete Globastar.

Gli iPhone 13 sono dotati del modem di X60 di Qualcomm ed è per questo che, purtroppo, non possono collegarsi ai satelliti.

Come Funziona il sistema

l’iPhone, una volta agganciato il satellite, invierà i messaggi di aiuto che verranno rimbalzati  verso una stazione di terra, la quale a sua volta trasmetterà il messaggio a un punto di accesso alla sicurezza pubblica (PSAP) o a un centro di comunicazione di emergenza. Negli Stati Uniti non tutti i PSAP supportano il protocollo text-to-911. I PSAP più piccoli, che spesso sono quelli più vicini alle zone interessate dalla mancata di copertura cellulare, non hanno la tecnologia necessaria ad implementare il sistema. La soluzione di Apple a questo problema  è costruire e gestire stazioni locali che comunicheranno oralmente le informazioni alle agenzie di sicurezza pubblica che non hanno capacità text-to-911.

Come funziona l’interfaccia per l’invio dei messaggi SOS via Satellite

Operativamente la procedura di aggancio del satellite attraverso il quale inviare la richiesta di emergenza sarebbe complessa, ma il software Apple rende tutto molto semplice.

Tutto parte con una chiamata al numero unico di emergenza fatta in maniera classica, quindi usando il cellulare normalmente. Se la rete cellulare non è in alcun modo raggiungibile, si attiva automaticamente la procedura per la connessione al satellite.

SOS Via Satellite con iPhone

La persona in pericolo dovrà premete sull’icona del messaggio con l’SOS e, immediatamente sarà guidato verso il puntamento del satellite; l’iPhone indicherà chiaramente che movimenti compiere per agganciare il satellite. Nel caso l’aggancio con primo passaggio del satellite fallisca, ci saranno indicazione dei minuti rimanenti al prossimo passaggio utile.

SOS Via Satellite con iPhone

L’aggancio al satellite verrà evidenziato con la grafica e l’utente verrà guidato verso il mantenimento della connessione.

SOS Via Satellite con iPhone

l’utente dovrà fornire le informazioni principali sul suo stato al centro di soccorso così da permettere ai soccorritori di preparare i mezzi e la strumentazione adeguata ad operare il soccorso.

SOS Via Satellite con iPhone

Il cento di assistenza attiverà quindi lo scambio di messaggio con l’utente in difficoltà che potrà essere assistito fino all’arrivo dei soccorsi. Il sistema è in grado di rilevare gli spostamenti della persona in pericolo anche se questi dovranno avvenire solo se è strettamente necessario.

Disponibilità del sistema

Il sistema è disponibile solo negli Stati Uniti per gli acquirenti dei nuovi iPhone 14 ed è gratuito per i primi due anni dalla data di acquisto.

Non ci è dato di sapere se e quando il sistema di richiesta di aiuto via satellite verrà attivato in Italia ed è un vero peccato perché, a ben vedere, si tratta di una funzionalità salvavita utilissima che, da sola, basterebbe a giustificare il prezzo spropositato degli iPhone di quest’anno.

Claudio Di Tursi per ApplePhilosophy

La gamma iPhone 14
iPhone su Amazon: il prezzo più basso, resi senza problemi, pagamento a rate a tasso zero.