Su iPhone presto lo sblocco FaceID con mascherina: sarà disponibile solo per iPhone 12 e 13?

Intro 

Anche se sarebbe stato bello poterne fare a meno, Apple ha finalmente reso possibile lo sblocco dell’iPhone con mascherina indossata.  La feature è comparsa  nella beta uno per sviluppatori  di iOS 15.4 disponibile per il download da ieri. 

Scopri le offerte lampo di Amazon

A meno dì non essere possesso dì un Apple Watch, lo sblocco con Face-ID indossando una mascherina è sempre stato impossibile, bisogna per forza inserire il passcode.  Apple, ancora una volta, ha accontentato i tantissimi utenti che reclamavano a gran voce l’implementazione di questa caratteristica fin dall’inizio della pandemia e lo ha inserito nella prossima minor version del sistema operativo.


Il sistema funziona riconoscendo le “caratteristiche uniche intorno alla zona degli occhi da autenticare”. Apple ha messo le mani avanti affermando che il riconoscimento potrebbe essere meno preciso, ma dai test eseguiti finora ha dimostrato di funzionare in modo accurato e veloce.

Come funziona

Dopo aver installato per la prima volta iOS 15.4 (per ora in versione beta per sviluppatori) comparirà una schermata iniziale per configurare Face ID con una maschera. Se inizialmente si sceglie  “Configura più tardi”, andando su Impostazioni> Face ID e codice>  sarà possibile reimpostare la funzionalità.  Non è necessario indossare la maschera in questa fase, anzi, il riconoscimento con la maschera sarà più accurato se la scissione avviene a volto scoperto. Se si indossano gli occhiali per la prima scansione, iOS chiederà di rimuoverli per la seconda. Se al momento non si indossano gli occhiali ma a volte lo si fa, bisognerà utilizzare il pulsante Aggiungi occhiali dopo aver impostato la funzione. Per attivare lo sblocco bisognerà guardare lo schermo dello smartphone e non basterà – come succede ora – che il telefono inquadri il volto. I primi test hanno evidenziato come Face ID con maschera sia stato veloce quanto l’utilizzo di Face ID senza maschera e comunque più veloce rispetto allo sblocco con Apple Watch.  Poiché la funzione funziona riconoscendo e autenticando le aree uniche intorno agli occhi, non funziona con gli occhiali da sole.

I modelli supportati

La brutta notizia, che speriamo possa essere smentita con le versioni beta successive, è che a poter utilizzare il nuovo sistema di riconoscimento saranno solo gli iPhone delle serie 12 e 13, una limitazione che ci appare difficile inquadrare a livello tecnico. 

ApplePhilosophy

L’iphone 13 Product Red da 128GB con 90 € di sconto sullo Store Ufficiale di Apple su Amazon